ROERO

  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button

Roero

Il Roero, situato nel sud del Piemonte, si sviluppa sulla riva sinistra del Tanaro, fiume che lo separa dalle Langhe.
La presenza umana su questo territorio si è integrata perfettamente nelle scoscese colline e con l'aspra vegetazione offrendoci magnifici villaggi, castelli e soprattutto cantine vinicole. Il vino infatti è da sempre un elemento integrale della nostra vita e vi sono decine di ottime cantine in cui degustare ottime bottiglie.

Parlando per l'appunto di vini la denominazione DOCG, la più importante in Italia, è stata concessa a grandi vini della nostra zona come il Roero (100% nebbiolo) ed il Roero Arneis (100% arneis). Il Nebbiolo oltre ad essere vinificato con il nome di Roero e denominazione DOCG viene viene anche vinificato, nel Roero, in altri due modi, Nebbiolo d'Alba e Langhe Nebbiolo con denominazione DOC, la seconda per importanza in Italia.

Dal 2014 c’è un motivo in più per visitare le colline del Roero. Quel motivo si chiama Unesco: l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura ha inserito i paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato nella lista dei siti patrimonio dell’umanità, grazie al risultato dell’azione combinata tra uomo e natura.
L'elemento più tipico del paesaggio naturale del Roero sono le rocche, colline aspre e scoscese che, come una profonda ferita, attraversano tutta la zona.

Frutto di un interessante fenomeno di erosione, le rocche si presentano come un libro aperto sulla storia geologica del Roero: un vero e proprio eden per paleontologi, botanici e naturalisti. Nude pareti a picco, guglie e pinnacoli di sabbia in tutte le tonalità dell’ocra emergono tra il verde cupo di una ricca e ombrosa vegetazione.
Oggi le rocche rappresentano un’importante risorsa turistica ed offrono mille percorsi e paesaggi da favola, tanto agli amanti del trekking e dell’escursionismo quanto ai più compassati studiosi o ai curiosi turisti che percorrono il Roero.
Le nostre colline possono essere meglio ammirate dai numerosi castelli sparsi sul territorio come la Residenza Reale dei Savoia, patrimonio dell'UNESCO; il castello di Guarene, uno storico palazzo barocco trasformato in un hotel di lusso con spa annessa ed il castello di Magliano Alfieri, palazzo che ospita il ristorante stellato Paganini.

Share by: