GIACOMO VICO

Giacomo Vico

La storia della nostra cantina risale alla fine del 1800.

Giacomo iniziò così a produrre tutti i vini tipici della zona delle Langhe e del Roero, la vendita avveniva prevalentemente in botti da 300 e 500 LT. sulle quali venivano applicate delle targhette metalliche della cantina. Successivamente si passò alla vendita del vino nelle damigiane (contenitori in vetro da 54 LT.), per arrivare infine alle bottiglie.  Abbiamo tuttora numerose vecchie etichette di Barolo, Barbaresco, Nebiolo, Barbera, Freisa, Bonarda, Grignolino, Brachetto.
Negli archivi della cantina inoltre c’è la testimonianza degli importatori Bergamonti e Cavalchini a inizio ‘900, documentazione epistolare e, riportata qui sopra, una foto in ricordo della collaborazione tra la Giacomo Vico e l’Argentina.

Nel 1952, alla morte di Giacomo, il figlio Dario cessò l’attività paterna per dedicarsi a tempo pieno al campo delle automobili. 
I locali e le attrezzature vennero quindi affittati in tempi diversi a due diverse aziende che iniziarono a vinificare sotto altri marchi.
Nel 1990, essendo oramai i tre figli maggiorenni, si incominciano a ristrutturare i vecchi locali utilizzati dal bisnonno “Giacomo”. Vengono acquistate le più moderne tecnologie per una corretta vinificazione delle uve, affiancate da botti in legno per l’affinamento dei vini rossi.

Anche il figlio di Dario, Corrado, seguì l’attività paterna legata al mondo dei motori fino al 1970 quando, insieme a sua moglie Anita rientra a Canale per iniziare una nuova attività. Forse è proprio allora che si ricominciano a respirare i sapori e i profumi della campagna e del vino. Anita incomincia così ad apprezzare il vino ed a desiderare di far rinascere la vecchia azienda vinicola.Nel 1992, Anita col figlio Alessandro ricomincia a vinificare sotto il nome “Giacomo Vico”.

Animati dallo stesso spirito del fondatore, puntando esclusivamente su prodotti di alta qualità e vinificando uve provenienti dal territorio, la terra del Roero, iniziano una bella avventura fatta di grande impegno professionale ma anche di grandi soddisfazioni.


Share by: